TreeBrewing, Cotta e Bevuta! Le Spezie nella Birra – OTTOBRE

TreeBREWING, Cotta e Bevuta!

Cos’è TreeBREWING?

E’ la rubrica mensile di Birra TreebAle dedicata a voi, piccoli birrai casalinghi e chimici anticonvenzionali  in cerca d’ispirazione! L’obiettivo è quello di creare una community di appassionati in cerca della formula segreta per la birra perfetta fatta in casa (con un pizzico di aiuto che non guasta mai)! Ogni mese affronteremo un argomento specifico del processo di birrificazione ponendo un’attenzione particolare all’ Homebrewing e a quelle che possono essere le criticità e perplessità dei tanti birrai da cucina!

Play
Slider


The_Brewer_designed_and_engraved_in_the_Sixteenth._Century_by_J_Amman

Le Spezie: Usi, tradizioni e la Blanche TreeBALE

In questa Quarta puntata vi parleremo delle spezie, un piccolo percorso partendo dagli usi e dalle tradizionali birre speziate.

Abbiamo già parlato del Gruit nelle scorse puntate in riferimento al Luppolo e alla sua funzione di rendere quella bevanda alcolica più buona e conservabile nel tempo. Ma facciamo un ulteriore passo indietro nella storia della Birrificazione, in origine il “Gruit” era proprio una miscela di erbe aromatiche (mirica, achillea millefoglie, artemisia comune, ellera, erica e marrubio comune) e spezie (zenzero, noce moscata, cumino, bacche di ginepro e chiodi di garofano), in attesa della “scoperta” del luppolo, gli antichi birrai le dosavano attentamente in base alla quantità di cereali impiegata con la funzione sia per aromatizzare che di antiossidante naturale. Durante il Medioevo si svilupparono diverse ricette tradizionali che prevedevano l’utilizzo di svariate spezie ed erbe che con l’avvento del Luppolo vennero poi parzialmente perse o abbandonate.

 

 

Oggi alcune di queste ricette, parzialmente riviste, sono arrivate fino a noi e senza dubbio un primo esempio storicamente affermato e diffuso è proprio la Blanche.

Queste birre di origine belghe, le witbier hanno infatti come caratteristica principale l’utilizzo del Coriandolo e della Buccia D’Arancia dolce o amara. La Buccia d’Arancia Dolce è in grado di donare alla birra un aroma simile a quello del Grand Marnier, mentre quella Amara dona un aroma più secco di arancia.

Attualmente si cerca di mantenere vivo il legame con la tradizione non impiegando il luppolo ma una mistura di spezie e altri elementi, quali arance amare e curaçao.

Birra Blanche Ricetta: quali sono gli ingredienti?

  • 50% frumento non maltato;
  • 50% malto d’orzo chiaro (che conferisce il colore alla bevanda);
  • miscela di erbe aromatiche e altre spezie, il gruit moderno.

Si segnala che in alcune versioni, si può usare anche il 5-10% di avena cruda. Utilizzando tali ingredienti e sarà possibile gustare un’ottima birra blanche!

 

La nostra American Blanche TreeBALE

Ecco la ricetta della nostra BLANCHE, vi sfido a provare a farla a casa! Non dimenticatevi di portarmela per un assaggio!

Ingredienti:

  • Come al solito vi invitiamo a venire in birrificio
  • per questa e tante altre ricette
  • e per assaggiare le nostre ultime novità!

Preparazione:

Vi aspettiamo in birrificio per l’anteprima oppure continuate a seguici sul Blog!

Cosa aspetti?! Sei indeciso sulla prossima birra e vuoi provare anche tu a macinare il malto invece di usare il solito composto? Ti aspettiamo in birrificio! Ti guideremo verso la scelta del malto giusto e nella macinazione.

Ricordatevi di scriverci sui social e qui sul blog con le vostre idee, opinioni e curiosità! Inviateci le vostre foto mentre preparate la prossima birra! I protagonisti della prossima puntata potreste essere voi!

Instagram @treebale Facebook @Birrificio Gravità Zero YouTube @Birra Treebale

A presto amici e amiche birrai, scrivetemi anche su

info@birragravitazero.com o al 3398174860 per i vostri dubbi

TreeBrewing, Cotta e Bevuta!

Posted in Blog, Senza categoria, Treebrewing "Cotta&Bevuta".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *