BlogLe nostre birreLa birra Pilsner di TreeBALE

27 Febbraio 2019by Stefano Delleani0

Perchè produrre una Pilsner? Cos’ha di particolare questo stile? Quali difficoltà incontrate e quale il risultato finale?
Per la Pilsner di TreeBALE ci siamo votati al principio della semplicità.

La Pilsner originaria

L’acqua è l’ingrediente base di ogni buona birra. Plzeň è il punto di riferimento per un’acqua estremamente leggera.
Ritratto di Josef Groll

La Pilsner è una birra prodotta originariamente in Repubblica Ceca nella città di Plzň. Appartenente alla famiglia delle lager questa birra dalle sfumature dorate si presenta limpida e ben carbonata, caratterizzata da una nota amara che la rende straordinariamente facile da bere.
Brassata per la prima volta nel 1842 da Josef Groll che sfruttò i malti chiari resi disponibili dallo sviluppo dei nuovi forni a temperatura controllata, oggi la più tradizionale è nota al grande pubblico col nome di Pilsner Urquell. Leggenda narra che il noto birraio utilizzò un lievito segreto (conosciuto col nome di Pilsner H) che sottrasse ad un monaco benedettino per pagare un debito (furbetto lui!).
Ciononostante, è probabilmente proprio grazie a questo stile che la birra bionda, in generale, è diventata la birra più diffusa ed apprezzata in tutto il mondo.

Uno stile non semplice da riprodurre

Uno stile dunque di tutto rispetto per la tradizione birraia ma che non si è rivelata essere una prova facile per il nostro birraio Luca. E non solo per lui. Le birre bionde infatti risultano essere estremamente difficili da riprodurre poichè molto delicate. I pochi elementi che le caratterizzano non lasciano molto margine di errore e quindi ogni difetto appare subito …. chiaro.

Una serie di sfumature di Pilsner

Ispirata quindi da questa grande birra, la Pilsner TreeBALE voleva essere un omaggio allo stile senza però esserne una riproduzione fedele. Cominciarono così una serie di numerosi esperimenti e ricerche che si rivelarono tuttavia spesso fallimentari. Guidato da ricette complesse che miscelavano vari tipi di malti base, tipici di alcune birre bionde, il risultato era di ottenere sovente birre scure e torbide, ben lontane dal color dorato che ne caratterizza lo stile.
Poi, finalmente la svolta: provare a semplificare.

La Pilsner TreeBALE

Anziché far ricorso a diverse tipologie di malto decise di usarne solo uno. Farlo prima gli sembrava fin troppo semplice. Ma spesso, sono proprio le soluzioni più semplici le più efficaci. Ed ecco finalmente comparire quel chiarore tanto ricercato nel mosto che avrebbe conferito, oltre al colore, la base dolce del malto per questa birra. L’idea alla base era sempre la stessa: produrre una bionda beverina caratterizzata da un gusto piacevolmente amaro ma con un intenso aroma di luppoli.

Una bionda che avvicini al mondo delle artigianali anche chi è meno avvezzo a questo genere di birre, non infastidito dall’eccesso di amaro ma incuriosito dal passaggio dalla nota dolce del malto a quello amaro del luppolo. Puntare quindi anche molto sul profumo. Per sperimentare questo effetto infatti, questa birra non utilizza il classico Saaz delle pilsner ma un bouquet di 3 luppoli inglesi: Northern Brewer, Fuggles e Styrian Goldings.
La birra cominciava a prendere forma ma restava ancora un ulteriore passaggio: la maturazione del prodotto con l’inoculazione del lievito. Per chi fosse esperto del settore, saprà che questo genere di birra viene tradizionalmente lavorata a bassa fermentazione e così si decise di fare inizialmente.

Ma le tempistiche lunghe di questo processo e la difficoltà di controllo dei lieviti nell’evitare aromi e sapori non desiderati orientarono nel tempo la scelta di una lavorazione ad alta fermentazione con l’utilizzo di lieviti diversi.
Nasce così la nostra Pilsner, una delle nostre 6 birre base che porta il nome di uno stile che secondo noi è alle fondamenta delle storia della birra e della sua diffusione. Non resta che assaggiarla fresca e preferibilmente in buona compagnia. Curiosi di provarla?

Dove trovarla?

La nostra birra artigianale la trovi nella nostra sede a Giaveno (TO), oppure grazie ai nostri rivenditori nella sezione dedicata alla TreeBù in Locali e Ristoranti, o ancora venendoci a trovare in fiera seguendo i nostri spostamenti su FB (Birrificio Gravità Zero) e Istagram (@treebale)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *