BlogCuriositàLe nostre birreLa birra TreeBALE è vegana

24 Febbraio 2020by Stefano Delleani0
https://birragravitazero.com/wp-content/uploads/2020/02/Vegano-or-Not.jpg

Sono molti ancora i pregiudizi che si creano su chi decide di intraprendere un percorso diverso dalla “maggioranza” delle persone, e viceversa. Questo vale per lo sport, per la cultura così come per il cibo. Molti parlano di moda o di scelte ignoranti, aggredendosi ed insultandosi, noi qui ci rivolgiamo a chi invece decide con la propria testa cosa è giusto e cosa no per il proprio stile di vita, informandosi e confrontandosi in maniera intelligente e rispettosa di chi fa scelte diverse. In questo caso, ringraziamo la curiosità di una ragazza che, venendoci a trovare in birrificio, sollecitò anche la nostra, ponendoci la domanda: “Ma la birra che producete, è anche vegana?”

Una risposta non così scontata

La risposta alla domanda poteva sembrare in apparenza banale perché è fatto ormai noto che la birra sia fatta con acqua, luppolo, lievito e malto d’orzo, tutti ingredienti che non hanno nulla a che fare con animali. Eppure nel processo di produzione della birra non sempre è così.

Cosa significa essere vegani?

Chi decide di cambiare abitudini alimentari diventando “vegano” è una persona che ha compiuto una scelta consapevole di eliminare dalla propria alimentazione quotidiana ogni alimento di origine animale, non solo per la questione che il consumo eccessivo di carne rischia di essere deleterio per l’organismo umano, ma anche etica, nei confronti dello sfruttamento eccessivo da parte dell’uomo di animali che meritano la vita per la quale nascono e crescono liberamente in natura. Di conseguenza non solo per la carne ma anche per il latte, i formaggi, il miele si sceglie il non-consumo. In più, la questione va oltre la sola scelta alimentare, ma ciò esula dalla scopo dell’articolo. Per maggiorni informazioni vi rimandiamo alla sitografia in fondo.

Occhio all’etichetta

E’ importante quindi sapere che nella produzione di birra, soprattutto se industriale, ma a volte anche in quella artigianale, possono essere usati derivati animali nelle fasi di filtrazione, stabilizzazione della schiuma e colorazione. Inoltre, se questi ingredienti sono usati sotto una certa quantità, la legge (italiana e statunitense, ndR) permette di escluderli dalla lista degli ingredienti.

Le birre vegane TreeBALE

Per i microbirrifici come Gravità Zero e altri che producono per definizione, birra artigianale, cioè non filtrata e non pastorizzata, i derivati animali usati per la microfiltrazione e chiarificazione della birra non sono ovviamente implicati nel processo produttivo. Il che la rende un prodotto assolutamente “vegano”.
Il dubbio può restare nella scelta di ingredienti extra da usare oltre ai 4 base sopra elencati.

La nostra attenzione allora si è soffermata sullo zucchero che usiamo per la rifermentazione in bottiglia. Forse infatti non tutti sanno che per la chiarificazione di alcune tipologie di zucchero si usano derivati dalle ossa animali. In realtà non lo sapevamo neanche noi! Ma siamo stati fortunati lo stesso:
Per le nostre birre TreeBALE usiamo zucchero bianco di barbabietola che dalle fonti non risulta essere raffinato con derivati animali come quello raffinato dalla canna da zucchero.

Possiamo quindi sostenere che tutte le birre TreeBALE sono assolutamente “vegane” ad eccezione di una: La birra al miele, ma non temete, troverete che il miele è segnalato sull’etichetta !

Sitografia

https://www.treedom.net/it/blog/post/come-capire-se-lo-zucchero-che-utilizzi-e-vegetariano-vegano-793

Vegano: che cosa significa? Definizione e storia

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *