Il Servizio TreeBALE – La Catena del Freddo per la Birra Artigianale e la Weizen Treebale – NOVEMBRE

Ben tornati alla rubrica “Il Servizio TreeBALE”, questo mese parleremo della Catena del Freddo e di come servire al meglio la nostra Weizen Treebale!

La Catena del Freddo per la Birra Artigianale

Birra Treebale fin dal 2017, anno di inaugurazione del birrificio, si è sempre imposta  di fornire un servizio diverso rispetto a molti players del settore della birra artigianale: La Catena del Freddo per la birra artigianale.

Cos’è la catena del freddo:

Ci sono alimenti che per natura stessa devono essere conservati ad una bassa temperatura. L’espressione catena del freddo per l’industria alimentare indica il mantenimento dei prodotti surgelati ad una temperatura costante e comunque inferiore ai -18 °C lungo tutto il percorso dalla produzione alla vendita, comprese le fasi di trasporto, stoccaggio ed esposizione, mantenimento inevitabile per evitare il processo di scongelamento.

In modo analogo, l’espressione “catena del freddo” viene applicata anche a prodotti farmaceutici, che devono essere mantenuti a temperature costanti benché superiori allo zero e ad altri prodotti alimentari non surgelati come ad esempio La Birra Artigianale.

Per la birra artigianale mantenere una catena del freddo, dopo la Maturazione in una cella calda, è un dettaglio che fa la differenza! Esatto, perché il caldo velocizza le reazioni microbiche mentre il freddo le rallenta. Riuscire a conservare il prodotto freddo da dopo la maturazione in bottiglia/fusto fino al momento in cui viene versato in un bicchiere o spillato, ne aumenta notevolmente la qualità poiché posticipa la naturale degradazione. Individuando il punto più alto della curva di maturazione di una birra e stoccandola in una cella fredda da quel momento in poi avremo una birra artigianale sempre fresca come appena prodotta e “nel fiore degli anni” anche a distanza di mesi.

Esempi curve di maturazione della birra

Di certo state pensando che la refrigerazione continua per portare la birra fresca fino al cliente finale implica dei costi aggiuntivi e un servizio di logistica della distribuzione (stoccaggio ed esposizione) attrezzato per garantire una corretta applicazione della catena del freddo impossibile da trovare a costi sostenibili in Italia. Avete assolutamente ragione, ma per una volta perchè non sfruttare i “vantaggi dell’esser piccoli”? Noi di Birra Treebale conserviamo la Birra nella cella fredda ed avendo una distribuzione non troppo estesa riusciamo ad adempiere alla nostra domanda rispettando e portando a termine la Catena del freddo. La speranza è che un giorno si possa garantire a costi non troppo elevati un trasporto refrigerato e veloce non solo in tutta Italia ma anche in tutta Europa.

 

Come servire la Weizen TreeBALE

Non dimentichiamo che questo è il mese della nostra Weizen TreeBALE, come servire al meglio la tradizionale Weizen?

Bicchiere: 

Il Weizenbier glass (Weizen vase)

In Bottiglia:

Per servire la weizen, tenete il bicchiere leggermente inclinato versando la birra lentamente fino a raggiungere il bordo. Aspettate che la schiuma si depositi quindi agitate la bottiglia e il poco contenuto rimasto per smuovere il fondo e finite di versare l’ultimo goccio. Quest’ultimo passaggio da fare in particolare se state servendo un Hefeweizen, poichè il fondo della bottiglia solitamente deposita i lieviti necessari per dare il giusto corpo e gusto alla nostra weizen. Nel caso delle Kristallweizen potete lasciare il fondo della bottiglia li dov’era.

Temperatura consigliata: 8/10° (non più bassa se non affievolire i sentori speziati e fruttati di questa birra)

Alla Spina:

Preparate un bicchiere risciacquandolo con acqua fredda e spillate la birra senza inclinare troppo il bicchiere per creare la giusta schiuma e eliminare l’anidride carbonica in eccesso. Dategli un bel cappello abbondante di schiuma e servitela ai vostri amici, gradiranno molto!

Attenzione:

È diventata un’usanza americana servire l’Hefeweizen con uno spicchio di limone. Tuttavia, tradizionalisti e bavaresi disapprovano questa pratica. E’ infatti noto che gli agrumi sminuiscono il vero sapore della birra e impediscono la creazione di una schiuma perfetta.

Accostamenti in cucina:

Il profilo aromatico di Hefeweizen è naturalmente complementare a un’ampia varietà di alimenti. Pizza, maiale affumicato, cibi alla brace, insalata e frutti di mare sono gli abbinamenti preferiti, così come i classici piatti tedeschi come il Weisswurst e lo strudel di mele.

Ma anche cibi alla brace, carni affumicate, spezzatino, formaggio di capra e barbabietole si sposano egregiamente con questa birra. Questo stile può persino resistere a piatti speziati, compresi i preferiti messicani e il curry indiano, ed è una delizia con i piatti a base di erbe che includono rosmarino o menta.

E per dessert? Dolci fruttati.

Ansiosi di mettere alla prova i nostri consigli?

Sul nostro nuovo beer shop online trovi tutto il necessario!

Birre Artigianali

Arrivederci alla prossima settimana per scoprire… Le novità di Dicembre! Prova ad indovinare e controlla tutti i nostri social, Instagram @treebale e Facebook Birrificio Gravità Zero, potresti trovare degli indizi!

Posted in Blog, Il Servizio TreeBALE, Senza categoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *